Blog

La BCE privilegia la lotta all'inflazione rispetto al contrasto alla recessione

La Banca centrale europea è probabilmente al punto massimo del ciclo di rialzi o vi è molto vicino, ma non ci aspettiamo riduzioni dei tassi nel breve periodo.

Con l’aumento del tasso sui depositi di un quarto di punto percentuale a settembre, la Banca centrale europea (BCE) ha segnalato la sua determinazione a conseguire la stabilità dei prezzi. Sebbene questo rialzo potrebbe non essere l’ultimo, l’attenzione adesso si è spostata su quanto a lungo i tassi resteranno al livello massimo. Noi non crediamo che la BCE comincerà a ridurli così presto come si aspetta il mercato.

C’è incertezza sull’evoluzione dell’inflazione. Benché nell’Area Euro la crescita economica si sia decisamente indebolita, il mercato del lavoro si conferma robusto e l’inflazione di fondo appare persistente. Le nuove proiezioni degli esperti della BCE indicano una crescita sul breve termine notevolmente più fiacca di quanto fosse precedentemente atteso e un’inflazione ancora superiore all’obiettivo nel 2025, al 2,1%.

L’inflazione nell’Eurozona, sia quella complessiva che quella di fondo, si è attestata al 5,3% ad agosto, secondo Eurostat. Sebbene l’inflazione complessiva si sia dimezzata rispetto al picco del 2022, le pressioni di fondo sui prezzi restano ostinatamente elevate, principalmente sulla spinta di fattori interni. Affinché l’inflazione si riporti sull’obiettivo del 2% della BCE potrebbe essere necessario ulteriore indebolimento del mercato del lavoro e dell’economia in generale.

Sono cessati come previsto i reinvestimenti nell’ambito dell’Asset Purchase Program (APP) della BCE. La banca centrale persegue infatti il ritiro graduale della politica accomodante e potrebbe inoltre valutare una riduzione anticipata dei reinvestimenti per il programma varato per l’emergenza pandemica (PEPP), forse già quest’anno. A fronte di un elevato fabbisogno di emissioni, questo indebolisce il relativo quadro tecnico per i titoli di Stato e suggerisce un aumento dei premi a termine nel tempo.

Implicazioni per gli investimenti: crediamo che gli interest rate swap europei dovrebbero continuare a sovraperformare le obbligazioni governative core e ci aspettiamo l’irripidimento delle curve dei tassi di interesse.

Tassi di interesse: crescita economica debole e mercato del lavoro resiliente

Benché la BCE abbia dichiarato di aspettarsi che gli attuali tassi di riferimento forniranno un contributo sostanziale al ritorno dell’inflazione sull’obiettivo, ha sottolineato che continuerà a seguire un approccio basato sui dati ad ogni riunione, fondando le proprie decisioni sulla periodica valutazione delle prospettive d’inflazione, della dinamica dell’inflazione di fondo e dell’intensità della trasmissione della politica monetaria.

Immediatamente dopo l’incremento di un quarto di punto percentuale operato dalla BCE che ha portato il tasso sui depositi al 4,0% lo scorso 14 settembre, i mercati scontavano circa 5 punti base di rialzi cumulativi dei tassi da parte della BCE alle riunioni successive e l’avvio della riduzione dei tassi nel primo trimestre del prossimo anno. Benché crediamo che il tasso terminale scontato attualmente dai mercati finanziari appaia ragionevole, restiamo scettici rispetto a tagli dei tassi così precoci da parte della BCE vista la dinamica di inflazione più persistente.

Le prospettive di crescita sul breve termine dell’Area Euro si sono deteriorate in misura marcata. Il calo significativo dell’Indice dei responsabili degli acquisti (PMI) per l’Eurozona segnala che l’economia è sull’orlo di una lieve recessione. Il PMI composito è sceso a 46,7 ad agosto, il che storicamente è in linea con una modesta contrazione del PIL intorno all’1% annualizzato. Sebbene altri indici di attività per i servizi mostrino un indebolimento più moderato e i dati registrati si confermino più resilienti, il notevole raffreddamento riflesso nel dato dei servizi segnala fiacchezza per la crescita futura.

Le proiezioni di settembre della BCE stimano la crescita su base annua delle retribuzioni al 3,8% nel 2025, in discesa rispetto al picco del 5,3% nel 2023, tuttavia ben al di sopra della media di lungo periodo pari al 2,1%. Il tasso di disoccupazione nell’Area Euro si è attestato al minimo storico di 6,4% a luglio, secondo Eurostat.

Pur restando robusto, anche il mercato del lavoro comincia a mostrare i primi segni di cedimento in quanto la crescita dell’occupazione ha rallentato e gli indicatori prospettici segnalano ulteriore moderazione per il futuro. Inoltre, alcuni indicatori mostrano che le pressioni sui salari hanno cominciato ad allentarsi con il calo dell’inflazione complessiva. È probabile che occorra un maggiore indebolimento per riportare l’inflazione sull’obiettivo.

Bilancio della BCE: nessun cambiamento a settembre, ma in arrivo

La BCE ha confermato la sua guidance sul bilancio alla riunione di settembre, indicando la sua intenzione di reinvestire il capitale rimborsato per i titoli in scadenza nell’ambito del programma PEPP sino almeno alla fine del 2024. I reinvestimenti flessibili nell’ambito del PEPP rimangono la prima linea di difesa contro il rischio di frammentazione, ovvero la possibilità che i rendimenti dei diversi titoli sovrani dei paesi dell’Area Euro varino o rispondano in modo differente alla politica della BCE, il che può destabilizzare i mercati. Tuttavia, crediamo che la BCE stia mirando a una riduzione anticipata dei reinvestimenti nell’ambito del PEPP, potenzialmente già quest’anno.

Oltre al fatto che le considerazioni legate alla pandemia stanno diventando meno prevalenti, i programmi di ridotte emissioni di titoli di debito da parte dei governi nella seconda metà dell’anno, curve piatte per i rendimenti dei titoli sovrani e spread stabili per i titoli governativi, sono tutti fattori che depongono a favore di un’ulteriore normalizzazione del bilancio della banca centrale. Sia per l’APP che per il PEPP, non prevediamo che la BCE escluda le vendite di titoli, ma immaginiamo una riduzione graduale e passiva in modo ordinato dei reinvestimenti.

Non ci aspettiamo che la BCE in tempi brevi incrementi il coefficiente di riserva minima obbligatoria delle banche dall’attuale 1%. Il fondamento logico dei requisiti di riserva minima è meno chiaro in un contesto di ampio eccesso di liquidità e una tale mossa potrebbe sollevare interrogativi sugli obiettivi della funzione di reazione dell’Eurosistema in relazione a profitti e perdite della banca centrale.

La BCE potrebbe anche decidere di rivedere al ribasso la sua guidance riguardo alla remunerazione dei depositi dei governi nazionali dall’attuale tetto pari allo euro short-term rate (€STR) meno 20 punti base, per incoraggiare la riduzione di questi depositi. La Bundesbank ha di recente deciso di remunerarli allo 0%, osservando che non soddisfano una funzione di politica monetaria autonoma.

Ad ogni modo, pensiamo che né un’eventuale decisione di aumentare il coefficiente di riserva minima obbligatoria né un’eventuale scelta di abbassare ulteriormente il tetto per la remunerazione dei depositi dei governi avrebbe ripercussioni durature sui mercati monetari europei.

A cura di

Konstantin Veit

Gestore, tassi europei

Visualizza profilo

Latest Insights

Articoli Correlati

Disclaimer

London
PIMCO Europe Ltd
11 Baker Street
London W1U 3AH, England
+44 (0) 20 3640 1000

Dublin
PIMCO Europe GmbH Irish Branch,
PIMCO Global Advisors (Ireland)
Limited
3rd Floor, Harcourt Building 57B Harcourt Street
Dublin D02 F721, Ireland
+353 (0) 1592 2000

Munich
PIMCO Europe GmbH
Seidlstraße 24-24a
80335 Munich, Germany
+49 (0) 89 26209 6000

Milan
PIMCO Europe GmbH - Italy
Via Turati nn. 25/27
20121 Milan, Italy
+39 02 9475 5400

Zurich
PIMCO (Schweiz) GmbH
Brandschenkestrasse 41
8002 Zurich, Switzerland
Tel: + 41 44 512 49 10

Madrid
PIMCO Europe GmbH - Spain
Paseo de la Castellana, 43
28046 Madrid, Spain
Tel: +34 810 809 912

Paris
PIMCO Europe GmbH - France
50–52 Boulevard Haussmann,
75009 Paris

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

La presente comunicazione riporta le opinioni del gestore alla data indicata e potrebbe non essere stata aggiornata per riflettere gli sviluppi di mercato in tempo reale. Tutte le opinioni sono soggette a variazioni senza preavviso.

Le affermazioni relative alle tendenze dei mercati finanziari o alle strategie di portafoglio sono basate sulle condizioni di mercato correnti, che sono soggette a variazioni. Non sussiste alcuna garanzia che le suddette strategie di investimento si rivelino efficaci in tutte le condizioni di mercato o che siano idonee a tutti gli investitori. Ciascun investitore è tenuto a valutare la propria capacità di investimento a lungo termine, in particolare nei periodi di flessione del mercato. Le prospettive e le strategie possono variare senza preavviso.

PIMCO in generale fornisce servizi a investitori istituzionali, intermediari finanziari e istituzioni qualificate. Si consiglia agli investitori individuali di rivolgersi al proprio consulente finanziario per valutare le opzioni d'investimento più adeguate alla propria situazione finanziaria. Questa non è un'offerta rivolta ad alcun soggetto in qualsiasi giurisdizione in cui ciò sia illegale o vietato. | Pacific Investment Management Company LLC, 650 Newport Center Drive, Newport Beach, CA 92660 è regolamentata dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti. | PIMCO Europe Ltd (società n. 2604517, 11 Baker Street, Londra W1U 3AH, Regno Unito) è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority (FCA) (12 Endeavour Square, Londra E20 1JN) nel Regno Unito. I servizi forniti da PIMCO Europe Ltd non sono disponibili per gli investitori retail, che non devono fare affidamento su questa comunicazione ma contattare il proprio consulente finanziario. | PIMCO Europe GmbH (società n. 192083, Seidlstr. 24-24a, 80335 Monaco, Germania), la filiale italiana di PIMCO Europe GmbH (società n. 10005170963, Corso Vittorio Emanuele II, 37/Piano 5, 20122 Milano, Italia), la filiale irlandese di PIMCO Europe GmbH (società n. 909462, 57B Harcourt Street Dublino D02 F721, Irlanda), la filiale inglese di PIMCO Europe GmbH (società n. FC037712, 11 Baker Street, Londra W1U 3AH, Regno Unito), la filiale spagnola di PIMCO Europe GmbH (N.I.F. W2765338E, Paseo de la Castellana 43, Oficina 05-111, 28046 Madrid, Spagna) e la filiale francese di PIMCO Europe GmbH (società n. 918745621 R.C.S. Paris, 50–52 Boulevard Haussmann, 75009 Parigi, Francia) sono autorizzate e regolamentate dall'Autorità di vigilanza finanziaria federale tedesca (BaFin) (Marie-Curie-Str. 24-28, 60439 Francoforte sul Meno) in Germania ai sensi dell’articolo 15 della legge tedesca in materia di intermediari finanziari (WpIG). La filiale italiana, irlandese, inglese, spagnola e francese sono inoltre regolamentate da: (1) Filiale italiana: Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) (Via Giovanni Battista Martini, 3 - 00198 Roma) ai sensi dell'articolo 27 del Testo Unico Finanziario; (2) Filiale irlandese: Central Bank of Ireland (New Wapping Street, North Wall Quay, Dublino 1 D01 F7X3) ai sensi del Regolamento 43 dei Regolamenti dell'Unione europea (Mercati degli strumenti finanziari) 2017, e successive modifiche; (3) Filiale inglese: Financial Conduct Authority (FCA) (12 Endeavour Square, Londra E20 1JN); (4) Filiale spagnola: Comisión Nacional del Mercado de Valores (CNMV) (Calle Edison, 4, 28006 Madrid) in conformità con gli obblighi previsti dagli articoli 168 e da 203 a 224, nonché con gli obblighi del Titolo V, Sezione I della legge spagnola sui mercati finanziari (LMF) e degli articoli 111, 114 e 117 del Decreto Reale 217/2008, rispettivamente e (5) Filiale francese: ACPR/Banque de France (4 Place de Budapest, CS 92459, 75436 Paris Cedex 09) in conformità con l’Art. 35 della direttiva 2014/65/UE relativa ai mercati degli strumenti finanziari e sotto la vigilanza dell'ACPR e dell'AMF. I servizi forniti da PIMCO Europe GmbH sono disponibili solo per i clienti professionali come definiti nella Sezione 67 par. 2 della Legge tedesca sulla negoziazione di titoli (WpHG). e non agli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione. | PIMCO (Schweiz) GmbH (registrata in Svizzera, società n. CH-020.4.038.582-2, Brandschenkestrasse 41 Zurigo 8002, Svizzera). I servizi forniti da PIMCO (Schweiz) GmbH non sono disponibili per gli investitori retail, che non devono fare affidamento su questa comunicazione ma contattare il proprio consulente finanziario. | PIMCO Asia Pte Ltd (registrazione n. 199804652K) è regolamentata dalla Monetary Authority of Singapore come titolare di una licenza per servizi legati ai mercati dei capitali e come consulente finanziario esente. I servizi di asset management e i prodotti di investimento non sono destinati a soggetti per i quali tali servizi o prodotti non siano autorizzati. | PIMCO Asia Limited è autorizzata dalla Securities and Futures Commission per le Tipologie 1, 4 e 9 di attività regolamentate ai sensi della Securities and Futures Ordinance. PIMCO Asia Limited è registrata come società di gestione patrimoniale transfrontaliera presso la Financial Supervisory Commission della Corea (registrazione n. 08-02-307). I servizi di asset management e i prodotti di investimento non sono destinati a soggetti per i quali tali servizi o prodotti non siano autorizzati. | PIMCO Investment Management (Shanghai) Limited, Suite 7204, Shanghai Tower, 479 Lujiazui Ring Road, Pudong, Shanghai 200120, Cina (codice unificato di credito sociale: 91310115MA1K41MU72) è registrata presso l’Associazione dei Gestori Patrimoniali della Cina come Gestore Privato di Fondi (registrazione n. P1071502, Tipo: Altro). | PIMCO Australia Pty Ltd ABN 54 084 280 508, AFSL 246862. Nella stesura del presente documento non si è tenuto conto degli obiettivi, della situazione finanziaria o delle esigenze di particolari investitori. Prima di prendere qualsiasi decisione d'investimento, si consiglia agli investitori di rivolgersi a un consulente professionale e di considerare se le informazioni qui contenute siano appropriate alla luce dei loro obiettivi, della loro situazione finanziaria e delle loro esigenze. Per quanto attiene Pacific Investment Management Co LLC (PIMCO LLC) e la sua fornitura di servizi finanziari a clienti wholesale, PIMCO LLC è esente dal requisito di detenere una licenza australiana di fornitura di servizi finanziari per i servizi finanziari offerti a clienti wholesale in Australia. PIMCO LLC è regolamentata dalla Securities and Exchange Commission ai sensi delle leggi degli Stati Uniti che differiscono dalle leggi australiane. |PIMCO Japan Ltd, società di strumenti finanziari n. 382 registrata presso la direzione dell’ufficio finanziario di Kanto. PIMCO Japan Ltd è membro dell'Investment Advisers Association, dell'Investment Trusts Association e della Type II Financial Instruments Firms Association giapponesi. Tutti gli investimenti comportano rischi. Non vi è alcuna garanzia che l'ammontare del capitale sia preservato o che un dato rendimento sia realizzato; l'investimento potrebbe subire perdite. Tutti i profitti e le perdite sono a beneficio o a carico dell'investitore. Gli ammontari, gli importi massimi e le metodologie di calcolo di ciascuna tipologia di commissione e spesa e il loro ammontare complessivo varieranno in funzione della strategia di investimento, della performance dell'investimento, del periodo di gestione e del saldo delle attività in circolazione e pertanto tali commissioni e spese non possono essere fissate in questa sede. | PIMCO Taiwan Limited è una società gestita e amministrata in modo indipendente con sede legale al seguente indirizzo: 40F., n.68, Sec. 5, Zhongxiao East Rd., Xinyi District, Taipei City 110, Taiwan (R.O.C.), telefono +886 2 8729-5500. Il numero di riferimento della licenza commerciale della società approvato dall'autorità competente è (112) Jin Guan Tou Gu Xin Zi n. 015. | PIMCO Canada Corp. (199 Bay Street, Suite 2050, Commerce Court Station, P.O. Box 363, Toronto, ON, M5L 1G2) fornisce servizi e prodotti che possono essere disponibili solo in alcune province e territori del Canada e solo tramite intermediari autorizzati a tal fine. | Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta in alcuna forma o citata in altre pubblicazioni senza espressa autorizzazione scritta. PIMCO è un marchio registrato di Allianz Asset Management of America LLC negli Stati Uniti e nel resto del mondo. ��2023, PIMCO.

CMR2023-0914-3115662