Strategy Spotlight

L'evoluzione del GIS Emerging Markets Bond ESG Fund di PIMCO

La storia di questo fondo è anche la storia dell'evoluzione delle capacità di PIMCO nel campo degli investimenti sostenibili: dall'utilizzo di un semplice metodo di esclusione all'attuale approccio basato su rating interni dinamici con assegnazione di punteggi, e sull'engagement diretto degli emittenti sui fattori ESG.

A fronte della continua crescita della domanda di investimenti sostenibili, abbiamo lavorato allo sviluppo di un'intera gamma di soluzioni ESG, ossia ispirate a criteri di sostenibilità ambientale, sociale e di governance, per i nostri clienti. Ad agosto 2019, PIMCO GIS Socially Responsible Emerging Markets Bond Fund è entrato a far parte della nostra famiglia di prodotti ESG assumendo la denominazione PIMCO GIS Emerging Markets Bond ESG Fund. Non si tratta di un mero cambio di denominazione, infatti ciò che rileva piuttosto è che oggi il fondo attinge appieno alla piattaforma di risorse d'investimento ESG di PIMCO, in costante espansione, e utilizza come benchmark un indice ESG. La storia di questo fondo è anche la storia dell'evoluzione delle capacità di PIMCO nel campo degli investimenti sostenibili: dall'utilizzo di un semplice metodo di esclusione all'attuale approccio basato su rating interni dinamici con assegnazione di punteggi, e sull'engagement diretto degli emittenti sui fattori ESG.

D: COS'È IL GIS EMERGING MARKETS BOND ESG FUND E PERCHÉ AVETE CONVERTITO LA PRECEDENTE OFFERTA DI INVESTIMENTI SOCIALMENTE RESPONSABILI (SRI)?

R: Il GIS Emerging Markets Bond ESG Fund di PIMCO è un portafoglio a gestione attiva composto da titoli di debito dei mercati emergenti (ME), che coniuga il collaudato processo d'investimento di PIMCO nei ME con la sua piattaforma ESG interna. Il nostro obiettivo è promuovere un cambiamento positivo nelle prassi ambientali, sociali e di governance degli emittenti dei mercati emergenti.

Convertire la precedente offerta SRI di PIMCO sui mercati emergenti in un fondo propriamente ESG è stato un passaggio naturale, in linea con la transizione dell'intero mercato dall'approccio SRI a quello ESG. I fattori inerenti alla sostenibilità stanno attirando l'attenzione degli investitori nei mercati emergenti in quanto tendenze come il radicalismo, la polarizzazione politica e il crescente impatto del cambiamento climatico vengono avvertite in tutto il mondo, e in particolare nei paesi in via di sviluppo. Siamo lieti di poter ora offrire agli investitori ESG e ai tradizionali investitori nei mercati emergenti un prodotto ME dotato di un filtro ESG, che beneficia della nostra esperienza pluridecennale nel settore.

D: QUALI SONO I VANTAGGI CHE DERIVANO DALL'INCORPORARE I FATTORI ESG NEGLI INVESTIMENTI NEI MERCATI EMERGENTI?

R: I mercati emergenti tendono ad essere una classe di attivo inefficiente e ad alta intensità di informazioni. L'analisi dei rischi ESG consente di valutare gli emittenti dei mercati emergenti anche dalla prospettiva della sostenibilità. Inoltre, crediamo che un processo decisionale più informato rappresenti sempre un vantaggio in mercati tradizionalmente opachi. Benché la ricerca ESG in ambito obbligazionario sia relativamente giovane, gli investitori devono sapere che mantenere una qualità ESG superiore nei mercati emergenti non significa sacrificare i rendimenti. Infatti, se analizziamo le performance storiche del benchmark di riferimento, il JPMorgan ESG Emerging Market Bond Index (EMBI) Global Diversified, osserviamo che sono equiparabili a quelle dell'indice di base, il JPMorgan EMBI Global Diversified, e che, nei periodi di rendimenti bassi o negativi, l'indice ESG ha dimostrato maggiore resilienza. Ad esempio, il ribasso massimo dell'indice ESG è stato di 46 punti base (pb) inferiore a quello dell'indice di base1.

The Evolution of PIMCO’s GIS Emerging Markets Bond ESG Fund

D: COSA CAMBIA RISPETTO AL 2010, QUANDO È STATO LANCIATO IL FONDO SRI?

R: Il prodotto lanciato allora applicava l'approccio ME di PIMCO limitandosi ad escludere alcuni emittenti. Ben presto, però, è cominciata l'evoluzione: nel 2011, abbiamo incorporato in maniera uniforme un insieme di indicatori sociali e di governance all'interno dei rating creditizi sovrani di PIMCO. Più di recente, abbiamo definito un processo d'investimento ESG totalmente integrato per chi investe nei ME e desidera promuovere cambiamento positivo. Pertanto, rispetto al 2010, i principali elementi migliorativi sono la valutazione ESG e l'engagement su questi temi, che nel frattempo sono stati introdotti.

D: SI TRATTA DI UN PROCESSO APPLICATO UNIFORMEMENTE A TUTTE LE STRATEGIE ESG?

R: Sì. Il nostro approccio ESG prevede un processo costituito da tre elementi: esclusioni, valutazione ed engagement.

1. Le esclusioni continuano ad essere fondamentali, il benchmark ESG infatti evita gli emittenti che generano i propri ricavi da carbone termico, tabacchi o armamenti, nonché quelli che violano il Global Compact delle Nazioni Unite (10 principi negli ambiti dei diritti umani, del lavoro, dell'ambiente e della lotta alla corruzione che le imprese dovrebbero rispettare). Dopodiché ci spingiamo oltre rispetto al benchmark ed escludiamo tutti gli emittenti che non soddisfano gli standard di PIMCO a causa di politiche ambientali e di governance carenti o di prassi inaccettabili in materia di diritti del lavoro.

2. L'elemento successivo è la valutazione , che consente di ottimizzare il portafoglio sulla base di un rating interno proprietario che assegna un punteggio ESG ai titoli sovrani. Questo punteggio compre un'ampia gamma di variabili che integrano il rating sovrano di PIMCO. Esaminiamo quindi le valutazioni e il rischio apportato da ciascun emittente al portafoglio complessivo.

3. E infine, l'engagement costruttivo e collaborativo con gli emittenti, per influenzarne positivamente le prassi ESG nel tempo. Le dimensioni di PIMCO costituiscono un punto di forza in questo processo, poiché ci permettono di aver accesso agli emittenti e di influire su di loro. Investendo in emittenti sovrani e societari disposti a migliorare la proprie prassi di sostenibilità, riteniamo di poter produrre un impatto maggiore di quello che avremmo limitandoci alle esclusioni e alla valutazione.

The Evolution of PIMCO’s GIS Emerging Markets Bond ESG Fund 

In aggiunta al nostro modello d'investimento sviluppato per le strategie ESG pure, abbiamo messo a punto strumenti e modelli per integrare i fattori ESG nel processo di costruzione e gestione di portafoglio più in generale. Ne sono un esempio i nostri punteggi proprietari per i green bond che ci forniscono un vantaggio informativo e analitico, consentendoci di operare una maggiore differenziazione tra gli emittenti di green bond nella selezione dei titoli e conseguire risultati potenzialmente migliori per i clienti. Analogamente, il nostro sistema interno di monitoraggio dell'engagement consente agli analisti di misurare in modo efficiente i progressi compiuti dagli emittenti sovrani e societari rispetto agli obiettivi di sostenibilità e di segnalarne ai gestori di portafoglio i cambiamenti significativi.

D: IN CHE MODO AVVIENE L'ENGAGEMENT DEGLI EMITTENTI NEI MERCATI EMERGENTI, IN PARTICOLARE DEI GOVERNI DI QUEI PAESI SUI TEMI ESG?

R: Il nostro è un approccio improntato alla collaborazione. Individuiamo gli emittenti che possono beneficiare dell'engagement, quindi definiamo un insieme di obiettivi chiave per tale coinvolgimento. Il successo dell'engagement dipende dalla collaborazione, dal dialogo costruttivo e dall'accordo reciproco su obiettivi chiari. Una volta definiti gli obiettivi, misuriamo i progressi rispetto a un benchmark prefissato, concordiamo un programma di misure correttive nei casi di grave insufficienza rispetto agli obiettivi stabiliti e, se necessario, procediamo al disinvestimento. I nostri principi di engagement sono così riassumibili: pensa come un tesoriere, partecipa come un socio e responsabilizza come un creditore.

The Evolution of PIMCO’s GIS Emerging Markets Bond ESG FundThe Evolution of PIMCO’s GIS Emerging Markets Bond ESG Fund 

L'engagement con gli emittenti disposti a migliorare le loro prassi è un chiaro elemento distintivo del nostro approccio agli investimenti sostenibili. Interagiamo con tutte le tipologie di emittenti obbligazionari, tra cui gli Stati sovrani, che sono particolarmente complessi data l'esigenza di bilanciare una pluralità di obiettivi. In questo ambito, riteniamo che le nostre dimensioni e la nostra capacità di influenza siano un vantaggio. Essendo uno dei maggiori investitori obbligazionari al mondo e con una lunga tradizione di investimento nei ME, PIMCO è in grado di incontrare direttamente i funzionari governativi al massimo livello per discutere di un'ampia gamma di tematiche, tra cui la politica fiscale e monetaria, politiche e governance, nonché gli obiettivi sociali e ambientali. Gli analisti PIMCO che raccomandano specifici emittenti sovrani per i nostri portafogli e discutono regolarmente di questioni finanziarie rilevanti con tali emittenti sono anche quelli che pongono domande sui fattori ESG. Ciò significa che ogni volta che si affrontano temi ESG, tutta la forza di PIMCO e delle sue risorse è coinvolta ed è al lavoro.

Oltre alle visite in loco, interagiamo regolarmente con gli emittenti sovrani in una pluralità di occasioni e con plurime modalità, tra cui frequenti incontri individuali, roadshow, videoconferenze, telefonate con funzionari governativi e leader locali, nonché comunicazioni via e-mail e chat Bloomberg. Le nostre interazioni comprendono discussioni approfondite su temi creditizi e macroeconomici e sui fattori ESG, tra cui politica e governance, dinamiche sociali, spesa pubblica per il welfare e politiche ambientali. Inoltre, incontriamo imprenditori locali, banche, consulenti, sindacati, giornalisti, organizzazioni non governative e membri della società civile per avere un quadro completo degli sviluppi all'interno del paese. Anche se i tempi per interagire efficacemente con gli emittenti sovrani sono ben più lunghi di quelli necessari con le aziende, siamo convinti di poter promuovere un cambiamento positivo nel corso del tempo. Più in generale, a livello settoriale continuiamo a collaborare con altri gestori obbligazionari sui principali fattori creditizi ed ESG, a vantaggio di tutti gli investitori ME.

D: COME STATE POSIZIONANDO IL GIS EMERGING MARKETS BOND ESG FUND NELL'ATTUALE CONTESTO?

R: A meno di una significativa inversione del processo di globalizzazione finanziaria o commerciale, i mercati emergenti dovrebbero continuare a beneficiare della maggiore diversificazione ricercata dagli investitori internazionali e di persistenti afflussi di capitali. Nell'EM ESG Bond Fund ci concentriamo su specifiche opportunità selezionate con criteri che prevedono tra l'altro:

  1. Limitata esposizione ai paesi che rischiano sanzioni o un'escalation delle tensioni commerciali.
  2. Esclusione di paesi con prassi sociali e di governance controverse.
  3. Sottopeso significativo sui settori ad alta intensità di CO2, come i combustibili fossili.
  4. Individuazione di emissioni societarie e sovrane emergenti che mostrano segnali di forti dinamiche ESG.
  5. Enfasi sui green bond seguendo le raccomandazioni generate dallo strumento di valutazione proprietario sviluppato da PIMCO. Al momento della conversione del fondo ad agosto 2019 per inserirlo nella nostra gamma di prodotti ESG, ad esempio, la nostra esposizione ai green bond era tripla rispetto al benchmark ESG.

Agli investitori interessati a coniugare rendimenti finanziari allettanti e cambiamento positivo, i mercati emergenti possono fornire un insieme unico di opportunità, in quanto non solo sono i propulsori della crescita globale, ma ospitano anche una fetta sempre maggiore della popolazione mondiale. I fattori ESG stanno evolvendo rapidamente in questi paesi, consentendo agli investitori ME odierni di influenzare gli esiti ESG in maniera positiva.

The Evolution of PIMCO’s GIS Emerging Markets Bond ESG Fund

Per maggiori informazioni, visita la pagina web di PIMCO GIS Emerging Markets Bond ESG Fund .



1 JPMorgan, "ESG Investing Goes Mainstream", JPMorgan Perspectives, maggio 2018, 32.
A cura di

Lupin Rahman

Head of EM Sovereign Credit

Yacov Arnopolin

Gestore, Mercati Emergenti

Anton Dombrovsky

Product Manager, Emerging Markets

Articoli Correlati

Fondo correlato

Disclaimer

I rendimenti passati non sono una garanzia né un indicatore attendibile dei risultati futuri.

Tutti gli investimenti comportano rischi e possono subire perdite di valore. L'investimento nel mercato obbligazionario è soggetto a taluni rischi, tra cui il rischio di mercato, di tasso d'interesse, di emittente, di credito, di inflazione e di liquidità. Il valore della maggior parte delle obbligazioni e delle strategie obbligazionarie varia in funzione delle fluttuazioni dei tassi d'interesse. Le obbligazioni e le strategie obbligazionarie con duration più lunga tendono a evidenziare una maggiore sensibilità e volatilità rispetto a quelle con duration più breve. Di norma, i prezzi delle obbligazioni diminuiscono in caso di aumento dei tassi d'interesse e l'attuale contesto di bassi tassi d'interesse fa aumentare tale rischio. Le attuali riduzioni di capacità delle controparti obbligazionarie possono contribuire al calo della liquidità del mercato e all'aumento della volatilità dei prezzi. Al momento del rimborso gli investimenti obbligazionari possono avere un valore superiore o inferiore al costo iniziale. I titoli di Stato sono di norma garantiti dal governo emittente. Gli obblighi delle agenzie federali e delle autorità statunitensi sono sostenuti in varia misura, ma in genere non beneficiano della piena garanzia del governo degli Stati Uniti. I portafogli che investono in tali titoli non sono garantiti e possono subire fluttuazioni di valore. Le obbligazioni indicizzate all'inflazione di emittenti governativi sono titoli a reddito fisso la cui quota capitale viene modificata periodicamente in funzione del tasso di inflazione; il valore di tali titoli diminuisce in caso di aumento dei tassi d'interesse reali. TIPS sono obbligazioni indicizzate all’inflazione emesse dal governo statunitense. Il valore delle azioni può diminuire a causa delle condizioni di mercato, economiche e industriali sia reali che percepite. L'investimento in titoli domiciliati all'estero e/o denominati in valute estere può comportare elevati rischi dovuti alle fluttuazioni valutarie, nonché rischi economici e politici che possono risultare più accentuati nei mercati emergenti. I tassi di cambio possono registrare fluttuazioni significative nel breve periodo e possono ridurre i rendimenti di un portafoglio. Le materie prime sono caratterizzate da un rischio maggiore, in termini di rischio di mercato, politico, regolamentare e connesso ad eventi naturali e possono non essere idonee per tutti gli investitori. Gli MBS e gli ABS possono essere sensibili alle fluttuazioni dei tassi d'interesse o esposti al rischio di rimborso anticipato. Sebbene di norma beneficino di garanzie private, pubbliche o emesse da agenzie federali, non è possibile assicurare che i garanti facciano fronte ai loro obblighi. I fondi immobiliari sono soggetti a rischi, come quelli di risultati deludenti ottenuti dal gestore, di cambiamenti sfavorevoli della legislazione fiscale e della mancanza dei requisiti necessari al trasferimento esentasse dei redditi. Gli investimenti in attivi privati potrebbero essere volatili e gli investitori potrebbero perdere la totalità o una quota significativa del loro investimento. La copertura del tail risk può comportare la stipula di derivati finanziari per cui si prevede un incremento del valore al verificarsi di eventi estremi. Investire in uno strumento di copertura da eventi estremi può comportare la perdita parziale o totale dell'investimento anche in un periodo di gravi tensioni sui mercati. Un evento estremo è imprevedibile; pertanto, gli investimenti in strumenti legati al verificarsi di un simile evento sono speculativi. I derivati possono comportare determinati costi e rischi, quali il rischio di liquidità, di tasso d'interesse, di mercato, di credito, di gestione e il rischio che una posizione non possa essere chiusa nel momento più favorevole. L'investimento in derivati può comportare una perdita superiore all'importo investito. La diversificazione non garantisce l'assenza di perdite.

FONDI GIS

PIMCO Funds: Global Investors Series plc è una società di investimento a capitale variabile multicomparto di diritto irlandese, costituita sotto forma di società a responsabilità limitata e registrata con il numero 276928. Le presenti informazioni non devono essere utilizzate in alcun paese né in relazione ad alcun soggetto, qualora tale utilizzo possa costituire una violazione delle leggi applicabili. Le informazioni contenute nella presente comunicazione integrano quelle contenute nel prospetto informativo del Fondo e devono essere lette unitamente alle medesime. Prima di effettuare l'investimento, gli investitori devono considerare attentamente gli obiettivi d'investimento, i rischi, gli oneri e le spese dei rispettivi Fondi. Queste e altre informazioni sono contenute nel prospetto informativo dei Fondi. Si prega di leggerlo attentamente prima di investire o effettuare versamenti. I rendimenti passati non sono una garanzia né un indicatore attendibile dei risultati futuri e non viene fornita alcuna garanzia in merito al conseguimento di rendimenti analoghi in futuro. I rendimenti sono da considerarsi al netto delle commissioni e di altre spese e includono il reinvestimento dei dividendi. I dati relativi alla performance rappresentano i risultati passati. I rendimenti degli investimenti e il valore nominale possono subire fluttuazioni, pertanto al momento del rimborso il valore delle quote dei Fondi PIMCO GIS può essere superiore o inferiore al prezzo iniziale. Le possibili differenze nei dati relativi alla performance sono dovute ad arrotondamenti. I Fondi possono investire in titoli di emittenti non statunitensi o non appartenenti all'area euro, il che comporta rischi potenzialmente più elevati, tra i quali il rischio di fluttuazioni delle valute diverse dal Dollaro e dall'Euro e il rischio di instabilità politica o economica. Questo materiale è inteso unicamente a scopo informativo. Si noti che non tutti i Fondi sono registrati per la distribuzione in tutte le giurisdizioni. Per ulteriori informazioni si prega di contattare PIMCO. Per ulteriori informazioni e/o per richiedere una copia del prospetto informativo del Fondo, si prega di contattare l'Agente amministrativo: State Street Fund Services (Ireland) Limited, telefono +353-1-776-0142, fax +353-1-562-5517. © 2019.

Benchmark - Salvo altrimenti specificato nel prospetto informativo o nel relativo documento contenente le informazioni chiave per gli investitori, il Fondo qui menzionato non è gestito in relazione a un particolare benchmark o indice. Ogni eventuale riferimento a un particolare benchmark o indice contenuto nel presente documento è effettuato unicamente allo scopo di raffrontare la performance e/o il rischio.

Informazioni aggiuntive - Il presente documento può includere informazioni aggiuntive, non esplicitamente riportate nel prospetto informativo, sulle attuali modalità di gestione del Fondo o della strategia. Tali informazioni sono aggiornate alla data di presentazione e possono essere soggette a modifiche senza preavviso.

Limitazioni agli investimenti - Conformemente alle disposizioni regolamentari in materia di OICVM e nel rispetto degli eventuali limiti d'investimento illustrati nel prospetto informativo del Fondo, quest'ultimo può investire oltre il 35% del patrimonio netto in diversi valori mobiliari e strumenti del mercato monetario emessi o garantiti da una delle seguenti entità: Governi dei paesi OCSE (purché i relativi titoli abbiano un rating pari a investment grade), il governo di Singapore, la Banca europea per gli investimenti, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, la Società finanziaria internazionale, il Fondo monetario internazionale, Euratom, l'Asian Development Bank, la Banca centrale europea, il Consiglio d'Europa, Eurofima, l'African Development Bank, la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (la Banca mondiale), l'Inter American Development Bank, l'Unione europea, la Federal National Mortgage Association (Fannie Mae), la Federal Home Loan Mortgage Corporation (Freddie Mac), la Government National Mortgage Association (Ginnie Mae), la Student Loan Marketing Association (Sallie Mae), la Federal Home Loan Bank, la Federal Farm Credit Bank, la Tennessee Valley Authority, Straight-A Funding LLC.

L'investimento socialmente responsabile ha carattere qualitativo e soggettivo e non vi è alcuna garanzia che i criteri utilizzati o i giudizi espressi da PIMCO rifletteranno le convinzioni o i valori di un particolare investitore. Le informazioni sulle pratiche responsabili vengono ottenute mediante dati forniti su base volontaria o da parte di terzi che potrebbero non essere accurati o completi; PIMCO fa affidamento su tali informazioni per valutare l'impegno di un'impresa sul fronte delle pratiche responsabili o l'implementazione delle stesse. Le norme in materia di pratiche responsabili variano a seconda dell'area geografica. Non è possibile assicurare che le tecniche e le strategie d'investimento socialmente responsabile consentano di conseguire risultati positivi. I rendimenti passati non sono una garanzia né un indicatore attendibile dei risultati futuri.

Il presente documento riporta le opinioni del gestore, che possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Questo materiale viene distribuito unicamente a scopo informativo. Le previsioni, le stime e talune informazioni contenute nel presente documento sono basate su ricerche proprietarie e non devono essere considerate alla stregua di una consulenza di investimento o di una raccomandazione in favore di particolari titoli, strategie o prodotti di investimento. Non è possibile investire direttamente in un indice non gestito. Le informazioni contenute nel presente documento sono state ottenute da fonti ritenute attendibili, ma non si rilascia alcuna garanzia in merito. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta in alcuna forma o citata in altre pubblicazioni senza espressa autorizzazione scritta. PIMCO è un marchio depositato di Allianz Asset Management of America L.P. negli Stati Uniti e nel resto del mondo. ©2019, PIMCO. PIMCO Europe Ltd (Società n. 2604517) e PIMCO Europe Ltd - Italy (Società n. 07533910969) sono autorizzate e regolamentate dalla Financial Conduct Authority (12 Endeavour Square, Londra, E20 1JN) nel Regno Unito. La filiale italiana è inoltre regolamentata dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi dell'Articolo 27 del Testo Unico Finanziario italiano. I prodotti e i servizi offerti da PIMCO Europe Ltd sono destinati unicamente a clienti professionali come da definizione contenuta nel manuale della Financial Conduct Authority, e non agli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione.| PIMCO Deutschland GmbH (Società n. 192083, Seidlstr. 24-24a, 80335 Monaco di Baviera, Germania), la filiale italiana di PIMCO Deutschland GmbH (Società n. 10005170963), la filiale spagnola di PIMCO Deutschland GmbH (N.I.F. W2765338E) e la filiale svedese di PIMCO Deutschland GmbH (SCRO n° reg. 516410-9190) sono autorizzate e disciplinate in Germania dall'Autorità di vigilanza finanziaria federale tedesca (BaFin) (Marie-Curie-Str. 24-28, 60439 Francoforte sul Meno) ai sensi della Sezione 32 della Legge sul sistema creditizio tedesco (KWG). La filiale italiana, quella spagnola e quella svedese sono inoltre rispettivamente vigilate dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi dell'Articolo 27 del Testo Unico Finanziario italiano, dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (CNMV) conformemente agli obblighi disposti dagli articoli 168 e da 203 a 224 e agli obblighi contenuti nel Titolo V, Sezione I della legge spagnola sui mercati finanziari (LMF) e negli articoli 111, 114 e 117 del Decreto Reale 217/2008, e dall'autorità di vigilanza finanziaria svedese (Finansinspektionen) ai sensi del Capitolo 25 Sezioni 12-14 della legge svedese sui mercati mobiliari. I prodotti e i servizi offerti da PIMCO Deutschland GmbH sono destinati unicamente a clienti professionali come da definizione contenuta alla Sezione 67, Comma 2, della Legge sulla negoziazione di titoli tedesca (WpHG) e non agli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione. PIMCO (Schweiz) GmbH (società registrata in Svizzera con il numero CH-020.4.038.582-2), Brandschenkestrasse 41, 8002 Zurigo, Svizzera, Tel.: + 41 44 512 49 10. I servizi forniti da PIMCO (Schweiz) GmbH non sono disponibili per gli investitori individuali, i quali non devono fare assegnamento sulla presente comunicazione, ma contattare il proprio consulente finanziario.

The New Sustainable Finance Principles
XDismiss Next Article
PIMCO
Small Italian Flag

IT

unidentified

[cambia profilo]

Sottoscrivi
Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.